Home page

ARCHIVIO
Anno
Volume
Fascicolo





Volume 31 - Anno 2019 - Numero 2

Virulence factors, biofilm formation and antibiotic resistance pattern in Enterococcus faecalis and Enterococcus faecium isolated from clinical and commensal human samples in Isfahan, Iran

OPEN ACCESS


doi:10.7416/ai.2019.2268

di F.S. Ghaziasgar, F. Poursina, A. Hassanzadeh

scarica l'OPEN ACCESS

Background
The aim of this study was to determine and compare antibiotic resistance profile, biofilm formation ability and frequency of agg and ace genes in Enterococcus spp strains isolated from patients and healthy individuals

Methods
A total of 90 non-duplicate Enterococcus spp isolates were isolated from patients and healthy individuals. Antibiotic susceptibility pattern was determined by disk diffusion and E-test method. Virulence genes and two species of enterococci were determined by PCR amplification. The capacity of biofilm formation was also evaluated by microtiter plate technique

Result
E. faecalis was the predominant species among our clinical isolates (80%). The prevalence of agg and ace genes was 37.8% and 73.3% in clinical and 8.9% and 11.1% in “healthy” samples, respectively. The rate of Multiple Drug Resistant strains was 73.3% and 11.1% in clinical and “healthy” isolates, respectively. The ability of biofilm formation was significantly higher in clinical compared to “healthy” isolates (100% vs 75.6%, P < 0.05)

Conclusions
The frequency of ace and agg genes, antibiotic resistance and biofilm formation ability were significantly higher in clinical than in “healthy” isolates (P < 0.05). Existence of agg and ace genes, biofilm formation and antibiotic resistance among the healthy enterococci isolates has a special importance since, in case these strains spread through clinical environments or reach water sources, this issue can be considered as a risk factor for health and sanitation of society



Riassunto

Fattori di virulenza, formazione di biofilm e profili di antibiotico-resistenza in ceppi di Enterococcus faecalis ed Eenterococcus faecium isolati da pazienti e da soggetti sani ad Isfahan, Iran

Premessa
Lo scopo del presente studio è di determinare e confrontare I profili di antibiotico-resistenza, la capacità di formare biofilm e la frequenza dei geni di virulenza agg ed ace in ceppi di Enterocuccus spp isolati sia da pazienti che da individui sani

Metodi
Novanta isolamenti originali di Enterococcus spp sono stati ottenuti in parte da paziente, in parte da sogetti sani, e per tutti sono stati determinati: il profilo di antibioticoresistenza con il metodo della diffusione da dischi e con lo E-test; la presenza eventuale di geni di virulenza con l’amplificazione medisnte PCR; la cspacità di formare biofilm con la tecnica in micropiastra

Risultati
Enterococcus faecalis è risultata la specie più frequente tra i ceppi di isolamento clinico (80%); la prevalenza dei geni agg ed ace è stata rispettivamente del 37,8% e del 73,3% tra i ceppi di isolamento clinico e dell’8,9% e del 11,1% tra quelli isolati da sani; la quota di multirersistenza agli antibiotici è stata del 73,3% nei ceppi dei isolamento clinico e dell’11,1% nei ceppi isolati da sani; la capacità di formare biofilm è risultata presente nella totalità dei ceppi di origine clinica e nel 75,6% dei casi in quelli isolati da sani (P < 0,05)

Conclusioni
Il possesso dei geni ace e agg, l’antibiotico-resistenza e la capacità di formare biofilm sono risultati significativamente maggiori nei ceppi di isolamento clinico rispetto a quelli isolati dai sani (P < 0,05). Ma la presenza, sia pure minoritaria, di queste caratteristiche anche nei ceppi isolati dai sani riveste una certa importanza perché, se questi ceppi si diffondono in ambienti clinici o si infiltrano nelle forniture idriche, ciò può considerarsi un fattore di rischio per la salute e per le garanzie sanitarie della popolazione


Visualizza il file PDF






Società Editrice Universo s.r.l.
Via G.B.Morgagni, 1 - 00161 Roma - tel (06) 4402054 / (06) 44231171, (06) 64503500 fax (06) 4402033